Estrazione di punti nuvola assistita da ultrasuoni

Cloud point extraction (CPE) è una procedura preanalitica per separare e preconcetrare gli analiti. In combinazione con gli ultrasuoni, l'estrazione del punto di nuvola può essere intensificata rendendo il processo più efficiente, più veloce e più rispettoso dell'ambiente. L'estrazione del punto di nuvola assistita da ultrasuoni riduce il consumo di solvente e il tempo di estrazione, oltre a fornire fattori di arricchimento elevati per gli analiti in modo significativo.

Come funziona l'estrazione dei punti nuvola?

Cloud point extraction (CPE) è una tecnica di separazione utilizzata per l'estrazione e la preconcentrazione di analiti da una matrice di campione. Questo metodo prevede la formazione di una nuvola di micelle o di aggregati di cristalli liquidi nella matrice del campione a una temperatura specifica nota come punto di nuvola. Gli analiti vengono solubilizzati nella fase micellare, che può essere separata dalla matrice del campione mediante centrifugazione o filtrazione.
La tecnica CPE può essere applicata a una varietà di matrici di campioni, tra cui acqua, fluidi biologici e campioni ambientali. È comunemente utilizzata per l'estrazione di composti organici, come fenoli, idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e pesticidi, da matrici complesse.
Cosa significa estrazione di punti nuvola?
Cloud point extraction Il punto di intorbidimento dei liquidi è la trasformazione fisica dei liquidi a una certa temperatura, in cui il liquido diventa torbido. Il punto di intorbidamento nei liquidi è la temperatura al di sotto della quale una soluzione trasparente subisce una separazione di fase liquido-liquido per formare un'emulsione o una transizione di fase liquido-solido per formare un sol stabile o una sospensione che deposita un precipitato.
Principio di funzionamento dell'estrazione dei punti nuvola: Cloud point extraction (CPE) utilizza il comportamento di fase specifico dei tensioattivi non ionici in soluzioni acquose, che mostra una separazione di fase dopo il raggiungimento di una particolare temperatura – il cosiddetto punto di nuvola – e/o l'aggiunta di un agente chelante. Il principale fattore di separazione durante l'estrazione del punto di nuvola è causato dall'interazione idrofobica tra l'analita e il tensioattivo, che consente di catturare gli analiti sotto forma di vari complessi metallici nella fase ricca di tensioattivi non ionici.
La CPE presenta diversi vantaggi rispetto ai metodi di estrazione tradizionali, come l'estrazione in fase solida e l'estrazione liquido-liquido. È una tecnica semplice ed economica che richiede solo una piccola quantità di solventi organici. Inoltre, può essere utilizzata per l'estrazione selettiva di analiti specifici e può essere facilmente combinata con altre tecniche analitiche, come la cromatografia e la spettroscopia, per l'analisi quantitativa degli analiti.
Tuttavia, la CPE presenta anche alcune limitazioni, come la necessità di un attento controllo della temperatura e la possibilità di interferenze da parte di altri componenti della matrice. Nonostante queste limitazioni, la CPE è una tecnologia promettente, che può essere resa ancora più efficiente se combinata con la sonicazione.

Richiesta informazioni





CupHorn a ultrasuoni per la preparazione simultanea di più campioni nelle stesse condizioni per l'estrazione del punto di nuvola degli analiti.

Il corno a tazza a ultrasuoni facilita l'estrazione del punto di nuvola in quanto consente la preparazione simultanea di più fiale nelle stesse condizioni

In che modo la sonicazione rende più efficiente l'estrazione dei punti nuvola?

L'Ultrasuonatore UP100H è un omogeneizzatore da laboratorio spesso utilizzato per la preparazione dei campioni delle piastre di coltura cellulare.L'ultrasuonoterapia può essere utilizzata per assistere e migliorare cloud point extraction (CPE) in diversi modi. L'ultrasonicazione prevede l'uso di onde sonore ad alta frequenza per creare bolle di cavitazione in un mezzo liquido. Quando queste bolle collassano, generano alte temperature e pressioni localizzate che possono disgregare la matrice del campione e migliorare la solubilizzazione degli analiti nella fase micellare durante la CPE.
 
Ecco alcuni modi in cui l'ultrasuonoterapia può aiutare e migliorare la CPE:

  1. Migliorare la formazione delle micelle: Gli ultrasuoni possono migliorare la formazione di micelle aumentando il contatto tra le molecole di tensioattivo e la matrice del campione. Ciò può portare a una solubilizzazione più rapida ed efficiente degli analiti nella fase micellare, con conseguenti rese di estrazione più elevate.
  2. Riduzione del tempo di estrazione: Gli ultrasuoni possono ridurre il tempo di estrazione richiesto per la CPE accelerando il trasferimento di massa degli analiti dalla matrice del campione alla fase micellare. Ciò è dovuto agli effetti meccanici degli ultrasuoni sulla matrice del campione, che possono interrompere le forze intermolecolari che trattengono gli analiti nella matrice.
  3. Migliorare l'efficienza dell'estrazione: Gli ultrasuoni possono migliorare l'efficienza di estrazione della CPE aumentando il contatto tra le molecole di tensioattivo e gli analiti. Ciò può portare a una solubilizzazione più completa degli analiti nella fase micellare, con conseguente aumento dell'efficienza di estrazione.
  4. Aumentare la sensibilità: Gli ultrasuoni possono aumentare la sensibilità della CPE migliorando la preconcentrazione degli analiti nella fase micellare. Ciò può consentire la rilevazione di analiti a concentrazioni inferiori rispetto a quelle che sarebbero possibili senza preconcentrazione.

Nel complesso, gli ultrasuoni possono essere uno strumento utile per migliorare le prestazioni della CPE, aumentando la formazione di micelle, riducendo il tempo di estrazione, migliorando l'efficienza di estrazione e aumentando la sensibilità.

Questo videoclip mostra l'omogeneizzatore a ultrasuoni UP100H di Hielscher, un apparecchio ad ultrasuoni ampiamente utilizzato per la preparazione dei campioni nei laboratori.

Omogeneizzatore a ultrasuoni UP100H

Miniatura del video

Richiesta informazioni





 

Questo tutorial spiega qual è il tipo di sonicatore migliore per le attività di preparazione dei campioni, come la lisi, la disgregazione delle cellule, l'isolamento delle proteine, la frammentazione del DNA e dell'RNA nei laboratori, nelle analisi e nella ricerca. Scegliete il tipo di sonicatore ideale per la vostra applicazione, il volume del campione, il numero di campioni e la produttività. Hielscher Ultrasonics ha l'omogeneizzatore a ultrasuoni ideale per voi!

Come trovare il sonicatore perfetto per la disgregazione cellulare e l'estrazione di proteine in ambito scientifico e analitico

Miniatura del video

 

Trovate l'ultrasuonatore giusto per l'estrazione del punto di nuvola

Hielscher Ultrasonics offre diverse e sofisticate soluzioni a ultrasuoni per una preparazione dei campioni efficiente, rapida e facile da usare per l'estrazione del punto di nuvola e la pre-analisi. Sia che vogliate sonicare campioni singoli, campioni multipli o piastre di microtitolazione/multipozzetto per l'estrazione del punto di nuvola, abbiamo l'ultrasuonatore ideale per la vostra procedura di estrazione.
La tabella seguente fornisce una panoramica dei nostri omogeneizzatori a ultrasuoni per la preparazione e l'estrazione dei campioni. Fate clic sul tipo di dispositivo per ottenere maggiori informazioni su ciascun omogeneizzatore a ultrasuoni. Il nostro personale tecnico, ben addestrato e di lunga esperienza, sarà lieto di aiutarvi a scegliere l'ultrasuonizzatore più adatto alla preparazione del vostro campione!
 

Volume di batchPortataDispositivi raccomandati
fino a 10 fiale o provetten.a.VialTweeter
piastre multiwell / microtitern.a.UIP400MTP
tubi multipli / recipientin.a.Cuphorn
1 - 500mL10 - 200mL/minUP100H
Da 10 a 1000 mlDa 20 a 200 mL/minUP200Ht, UP200St
10 - 2000mL20 - 400mL/minUP400St

Contattaci! / Chiedi a noi!

Richiedi maggiori informazioni

Si prega di utilizzare il modulo sottostante per richiedere ulteriori informazioni sui processori ad ultrasuoni, le applicazioni e il prezzo. Saremo lieti di discutere il vostro processo con voi e di offrirvi un sistema ad ultrasuoni che soddisfi le vostre esigenze!









Si prega di notare il nostro informativa sulla privacy.


Il video mostra il sistema di preparazione del campione ad ultrasuoni UIP400MTP, che permette la preparazione affidabile del campione di qualsiasi piastra standard a più pozzetti utilizzando ultrasuoni ad alta intensità. Le applicazioni tipiche dell'UIP400MTP comprendono la lisi delle cellule, il taglio di DNA, RNA e cromatina e l'estrazione delle proteine.

Ultrasuonatore UIP400MTP per la sonicazione di piastre a più pozzetti

Miniatura del video

VialTweeter al processore a ultrasuoni UP200ST

Il VialTweeter è un'unità di preparazione multi-campione a ultrasuoni per la sonicazione simultanea di 10 provette.


Ultrasuoni ad alte prestazioni! La gamma di prodotti Hielscher copre l'intero spettro, dagli ultrasuoni da laboratorio compatti alle unità da banco fino ai sistemi a ultrasuoni industriali completi.

Hielscher Ultrasonics produce omogeneizzatori a ultrasuoni ad alte prestazioni da laboratorio a dimensione industriale.


Saremo lieti di discutere il vostro processo.

Mettiamoci in contatto.