Tecnologia ad ultrasuoni Hielscher

Estrazione di Cannabidiolo (CBD) altamente efficiente da Cannabis

Gli estrattori ad ultrasuoni Hielscher sono lo stato dell'arte per quanto riguarda l'estrazione affidabile ed efficiente degli oli di canapa e CBD. L'ultrasonicazione è nota come una tecnica di estrazione molto potente per liberare preziosi composti da piante. Rispetto ad altri metodi di estrazione come l'estrazione supercritica di CO2, la tecnica ad ultrasuoni supera in efficienza, semplicità di funzionamento e versatilità d'uso.

estrazione ad ultrasuoni

L'estrazione ad ultrasuoni è ben nota ed è un processo consolidato a lungo termine per estrarre preziosi composti da piante. Pertanto, la sonificazione è la tecnica ideale per produrre oli CBD di alta qualità. Grazie alla cavitazione ultrasonica controllabile con precisione, le cellule vegetali vengono perforate e il solvente viene spinto nella cellula, dove assorbe i composti intracellulari come cannabinoidi, terpeni, flavonoidi, ecc.

 

Un grande vantaggio dell'ultrasuoni è l'intervallo di temperatura in cui può essere effettuata l'estrazione. L'estrazione ad ultrasuoni può essere eseguita dall'etanolo caldo/caldo fino all'etanolo criogenico (-70°C). Questo permette di isolare in modo mirato i composti desiderati. La sonicazione in etanolo criogenico produce principalmente in cannabinoidi e terpeni, mentre un'estrazione di etanolo caldo/caldo produce un'ampia varietà di composti fitochimici (ad esempio aldeidi, esteri, esteri, etilli, chetoni). Estratti a spettro completo contengono la moltitudine di cannabinoidi, terpeni e altri elementi fitochimici. Secondo l'effetto entourage, le sostanze fitochimiche (ad esempio i cannabinoidi) hanno effetti sinergici e funzionano meglio insieme ad altre sostanze chimiche vegetali. Ciò significa che un olio CBD che contiene CBD più altri cannabinoidi, terpeni e sostanze fitochimiche avrà un impatto terapeutico significativamente più elevato rispetto ad un olio CBD che contiene solo CBD. Tuttavia, l'estrazione di clorofilla è evitata in quanto conferisce all'estratto un sapore sgradevole.

Passo dopo passo

  1. Estrazione ad ultrasuoni: L'estrazione ad ultrasuoni può essere facilmente eseguita in modalità batch o a flusso continuo – a seconda del volume del processo. Il processo di estrazione è molto rapido e produce un'elevata quantità di composti attivi.
  2. Filtrazione: Filtrare la miscela pianta-liquido attraverso un filtro di carta o un sacco filtrante per rimuovere le parti solide della pianta dal liquido.
  3. Evaporazione: Per la separazione dell'olio CBD dal solvente, comunemente si usa un evaporatore a rotore. Il solvente, ad esempio l'etanolo, può essere recuperato e riutilizzato.
  4. Nano-emulsificazione: Grazie alla sonicazione, l'olio CBD purificato può essere trasformato in una nanoemulsione stabile, che offre un'eccellente biodisponibilità.

Scarica qui le istruzioni dettagliate passo dopo passo!

Tasso di estrazione più elevati

UP400St con agitatore per l'estrazione della cannabisGli estrattori ad ultrasuoni di Hielscher possono essere adattati con precisione alle condizioni di estrazione ottimali. – estrarre la massima quantità e qualità dalla vostra materia prima (foglie di cannabis, boccioli, steli, ecc.). L'intensità degli ultrasuoni è fondamentale per l'estrazione di composti botanici come l'olio CBD di alta qualità dalla cannabis. I nostri ultrasuoni UP400St, UIP500hdT, UIP1000hdT e UIP2000hdT sono dotati di un preciso controllo dell'ampiezza, di un sensore di temperatura e di un controllo temporale per consentire di operare in condizioni ottimali. Il touch screen a colori e il controllo del browser rendono il funzionamento e il monitoraggio semplice e affidabile.

2kW sonicazione batch di 2kW per l'estrazione CBD di cannabis

120L Ultrasuoni CBD Batch CBD Estrazione di Cannabis con UIP2000hdT e Agitatore

Richiesta informazioni





Hielscher UP400St è un potente estrattore ad ultrasuoni (Clicca per ingrandire!)

UP400St per l'estrazione di cannabinoidi dalla cannabis

Solventi

L'etanolo è ampiamente usato come solvente per l'estrazione dei cannabinoidi. Gli ultrasuoni Hielscher's aprono drasticamente la vostra selezione di solventi: miscela acqua-etanolo, etanolo criogenico, etanolo, alcol sovraprova, glicerina, ecc.
L'etanolo è un solvente molto popolare in quanto l'etanolo scioglie sia sostanze polari (idrofile) che non polari (idrofobiche/lipofile). Miscele di etanolo/acqua in diversi rapporti possono essere utilizzate anche per l'estrazione ad ultrasuoni. I vantaggi dell'etanolo/acqua includono la riduzione dei costi (grazie alla minore quantità di etanolo) e una maggiore sicurezza poiché meno infiammabile. L'estrazione ad ultrasuoni con etanolo criogenico (ca. -70°C) fornisce una resa e una qualità molto elevate.

Semplice da usare

Cannabis macerata prima dell'estrazione di composti bioattivi.I nostri dispositivi a ultrasuoni sono progettati per una facilità d'uso ottimale, il che significa che i nostri estrattori a ultrasuoni possono essere azionati in modo semplice e sicuro. Siamo lieti di assistere i nostri clienti durante la loro installazione e di fornire loro raccomandazioni per quanto riguarda l'impostazione e i parametri degli ultrasuoni. Vi offriamo il dispositivo più adatto a voi – per la lavorazione a lotti e in linea.

Vantaggi rispetto alle emissioni di CO2 estrazione

Le emissioni supercritiche di CO2 Gli estrattori sono costosi da acquistare e gestire. Il funzionamento del sistema di riduzione delle emissioni di CO2 L'estrazione è complicata e richiede un esperto che sappia quali pressioni e temperature sono appropriate per ottenere i cannabinoidi e i terpeni desiderati. Le alte pressioni e le alte temperature contribuiscono in modo significativo all'aumento dei costi rispetto all'estrazione convenzionale di liquidi. In confronto, l'estrazione ad ultrasuoni è poco costoso da acquistare e gestire, i rendimenti in estratti elevati, che si ottengono in pochi minuti. Poiché la sonicazione viene eseguita a pressione ambiente (o leggermente elevata) e a basse temperature, l'estrazione a ultrasuoni è facile e sicura da usare. L'estrazione ad ultrasuoni di Hielscher sono riconosciuti e preferiti per la loro elevata velocità di estrazione, l'uso con vari solventi, la facilità d'uso e la scalabilità lineare.

nanoemulsioni

Per ottenere un'elevata biodisponibilità e i migliori effetti del CBD, le gocce di olio del CBD dovrebbero essere somministrate in nanoforma.
La bellezza dei dispositivi ad ultrasuoni di Hielscher sta nel loro versatile utilizzo: I nostri sistemi ad ultrasuoni possono essere utilizzati per l'estrazione della cannabis E la produzione di nanoemulsioni. È necessario acquistare un solo dispositivo per estrarre il CBD dalla cannabis e per trasformare l'olio CBD in una nanoemulsione stabile e altamente biodisponibile.
Clicca qui per saperne di più sulla nanoemulsificazione ultrasonica del CBD!

Hielscher Ultrasonics produce ultrasuoni ad alte prestazioni.

Sistemi ad ultrasuoni ad alta potenza dal laboratorio, al pilota e alla scala industriale.

Estrattori ad ultrasuoni ad alte prestazioni

Hielscher Ultrasonics fornisce attrezzature per l'estrazione ad ultrasuoni per l'estrazione della cannabis e l'emulsificazione di nano-formulazioni.
Oltre alla loro precisa controllabilità e facilità d'uso, tutti i nostri dispositivi a ultrasuoni sono costruiti per il funzionamento 24/7. I nostri sistemi sono in grado di fornire da basse fino ad ampiezze molto elevate. Per l'estrazione di cannabinoidi e terpeni, offriamo speciali sonotrodi ad ultrasuoni (noti anche come sonde o corna ad ultrasuoni) che sono ottimizzati per l'isolamento sensibile di sostanze attive di alta qualità. Tutti i nostri sistemi possono essere utilizzati per l'estrazione e la successiva emulsificazione dei cannabinoidi.
La robustezza delle apparecchiature ad ultrasuoni Hielscher consente un funzionamento 24/7 in ambienti gravosi e impegnativi.
Contattaci oggi stesso! Siamo lieti di consigliarvi la configurazione ad ultrasuoni più adatta alle vostre esigenze di estrazione!

Contattaci! / Chiedi a noi!

Si prega di utilizzare il modulo sottostante, se si desidera richiedere ulteriori informazioni sull'omogeneizzazione ad ultrasuoni. Saremo lieti di offrirvi un sistema ad ultrasuoni che soddisfi le vostre esigenze.









Si prega di notare il nostro informativa sulla privacy.


Vantaggi dell'estrazione ad ultrasuoni

  • Estratti di alta qualità
  • Eestrazione più completo
  • Tasso di estrazione più elevati
  • Estratto a spettro completo
  • Uso di vari solventi
  • Non tossico
  • Metodo non termico (a freddo)
  • Processo di estrazione rapida
  • Sicuro e facile da usare
  • Scalabilità lineare

Letteratura/riferimenti

  • Brenneisen R. (2007): Chimica e analisi dei fitocannabinoidi e di altri componenti della cannabis. Dentro: ElSohly M.A. (eds) Marijuana e i cannabinoidi. Scienze Forensi e Medicina.


Particolarità / Cose da sapere

Vantaggi dell'estrazione ad ultrasuoni

L'estrazione ad ultrasuoni si basa sul principio dell'acustica cavitazione. La cavitazione è l'effetto meccanico degli ultrasuoni ad alte prestazioni, caratterizzato dai cosiddetti hot-spot. In questi punti caldi ad ultrasuoni, si verificano localmente condizioni estreme come temperature e pressioni molto elevate, velocità di riscaldamento e raffreddamento significative, nonché enormi differenziali di pressione e getti di liquido fino a 100 km/s.
Le straordinarie condizioni di cavitazione ultrasonica perforano e/o interrompono le pareti cellulari e le membrane e consentono una maggiore penetrazione del solvente nel campione. L'estrazione ad ultrasuoni consente quindi un isolamento molto rapido dei composti. – superiore ai metodi di estrazione convenzionali in tempi di processo più brevi, resa più elevata e a temperature più basse. Come trattamento meccanico delicato, l'estrazione ad ultrasuoni impedisce la degradazione termica dei composti bioattivi e supera altre tecniche come l'estrazione convenzionale con solventi, l'idrodistillazione o l'estrazione Soxhlet, che sono noti per distruggere le molecole termosensibili. Questi vantaggi fanno dell'estrazione ad ultrasuoni la tecnica preferita per il rilascio di composti attivi sensibili alla temperatura da piante.

I perturbatori a ultrasuoni sono utilizzati per l'estrazione da fonti di fitofarmaci (ad esempio piante, alghe, funghi).

Estrazione ultrasonica da cellule vegetali: la sezione trasversale microscopica (TS) mostra il meccanismo delle azioni durante l'estrazione ultrasonica dalle cellule (ingrandimento 2000x) [risorsa: Vilkhu et al. 2011].

Cannabinoidi

I cannabinoidi sono composti presenti in natura che si trovano nella pianta di Cannabis sativa. Ci sono oltre 480 diversi composti presenti nella pianta di cannabis, la cannabis (chiamata anche marijuana), un'erba medicinale straordinariamente potente. Della grande varietà di composti terapeuticamente attivi, 85 sostanze fitochimiche sono chiamate cannabinoidi (e se ne possono rilevare altri). CBD e THC (tetraidrocannabinolo / Δ9-THC) sono i cannabinoidi più importanti. La caratteristica distintiva più importante è che il CBD non è psicotropo, mentre il THC mostra effetti psicoattivi.
I cannabinoidi sono consumati per motivi ricreativi e medici.
Dati farmacocinetici del CBD:
biodisponibilità – Orale: 13-19%, inalato: 11-45% (media 31%)
emivita di eliminazione: 9 ore
Negli Stati Uniti, i prodotti CBD contenenti meno dello 03% di THC, estratti da semi o steli di canapa industriale, sono legali a livello federale e possono essere acquistati legalmente in tutti gli stati, indipendentemente dalle leggi sulla marijuana.
Dati farmacocinetici del THC:
biodisponibilità – Orale: 6-20%, inalato: 10–35%
emivita di eliminazione: 1,6-59 ore, 25-36 ore (dronabinol somministrato per via orale)

Nanoformulazioni

I nanocannabinoidi sono oli di cannabis formulati in un'emulsione "oil-in-water" di dimensioni nanometriche, che offre un'elevata biodisponibilità (assorbimento più rapido e maggiori effetti sulla salute) e può quindi essere somministrato a dosi inferiori. Inoltre, le nanoemulsioni di cannabis possono essere facilmente miscelate in prodotti medici, bevande, prodotti commestibili e cosmetici (ad es. creme, lozioni). Poiché le nanoemulsioni sono spesso traslucide, possono essere facilmente formulate in altri prodotti senza alterarne l'aspetto.
Per ottenere una nano-emulsione di alta qualità, la dimensione delle gocce e l'indice di polidispersità (PDI) sono fattori importanti che influenzano notevolmente la stabilità della nanoemulsione. Un alto indice di polidispersità indica l'esistenza di grandi gocce, che destabilizza l'emulsione attraverso la coalescenza e la maturazione di Ostwald. Una piccola e stretta distribuzione granulometrica delle gocce è quindi un importante fattore che contribuisce alla stabilità e ad una maggiore durata di conservazione dell'emulsione (nano- / micro).
Cannabis-Nanoemulsioni: Per l'olio di canapa o le nanoemulsioni CBD, l'olio di canapa / CBD viene miscelato in un olio alimentare di alta qualità. Gli oli vegetali tipici sono l'olio MCT, olio di cocco, olio di avocado, olio di oliva, olio di semi di lino, olio di mandorle dolci e olio di noci. Come emulsionante (tensioattivo, agente bagnante, stabilizzatore) hanno polisorbato 80, lecitina, saponine quillaja, lecitina di soia, e corteccia di sapone usato con successo. La gomma del xantano, la pectina, o la proteina del siero di latte può essere aggiunta ulteriormente per migliorare la reologia e la stabilità dell'emulsione.

LE EMISSIONI DI CO2 estrazione

LE EMISSIONI DI CO2 L'estrazione può essere eseguita in due modi: supercritico e subcritico. Quando la CO2 è usato come solvente, ha caratteristiche diverse che dipendono dal suo stato fluido. Le emissioni subcritiche di CO2 definisce le emissioni di CO2 allo stato tra 5-10°C (278.15-283.15K, 41-50°F) e una pressione tra 800-1500psi (54.43-102.06atm, 5.51-10.24MPa). A questa temperatura e pressione, le emissioni di CO2 si comporta come un fluido denso. Quando le condizioni di temperatura e pressione sono aumentate e superano la temperatura critica (304,25 K, 31,10°C, 87,98°F) e la pressione critica (72,9atm, 7,39MPa, 1,071psi), la CO2 si espande nel contenitore come un gas ma con una densità simile a quella di un liquido. Si tratta del cosiddetto biossido di carbonio supercritico (sCO2 o SC-CO2)).
Le emissioni subcritiche di CO2 L'estrazione utilizza bassa temperatura e bassa pressione e quindi richiede più tempo. Le emissioni subcritiche di CO2 l'estrazione dà rese minori e può trattenere alcuni terpeni e oli. Per le emissioni supercritiche di CO2 di estrazione, si applicano temperature e pressioni più elevate, che possono danneggiare i terpeni e altri elementi fitochimici. Per le emissioni supercritiche di CO2 estrazioni, un processo a valle – conosciuta come svernamento – è necessario per rimuovere composti indesiderati come i lipidi e la clorofilla. Durante la fase di svernamento, l'estratto grezzo viene congelato in etanolo per separare i cannabinoidi puri e i terpeni da altri sottoprodotti spogliati durante l'estrazione.